Home Giappone 2018 Di Internet, FukudaSan e dei Kamui Samurai Artist – 17 marzo 2018

Di Internet, FukudaSan e dei Kamui Samurai Artist – 17 marzo 2018

17 Marzo 2018

Come abbiamo anticipato ieri, il modem non va, avendone bisogno sia per contattare i nostri genitori che per lavoro non ci resta che chiedere la sostituzione, purtroppo attendere che ci arrivi a casa richiede troppo tempo per i nostri programmi quindi decidiamo di andare direttamente alla ditta proprietaria.

Questa situazione ci porta a conoscere un nuovo quartiere: Sakurashinmachi
Dal nome si comprende il suo legame con i sakura, qui è tutto a tema, tutto è rosa.

L’impalcatura non ci impedisce di dare il buongiorno al Fuji-san / 富士山

Hiro-san ci saluta sapendoci diretti verso l’ossigeno… internet!

Dagli occhi sorridenti di Masumi si intuisce che sarà una bellissima giornata!

 

L’occasione è quella giusta per cogliere ciò che ci pice: la quotidianità!

Cerchiamo la sede della Global, prima troviamo il loro parcheggio, poi gli uffici. In ascensore becchiamo la signorina con cui Masumi aveva parlato, ci riconosce grazie ai nostri lineamenti esotici; lei non solo ci sostituisce il modem, ma scusandosi ci regala delle bottigliette di te verde e noi rifiutiamo gentilmente la sua proposta di rimborsarci due giorni di affitto: una breve telefonata via whatsapp a mamma Ivana eravamo riusciti a farla.

本当にありがとう Masumi ❤

Abbiamo scoperto che siamo a pochi minuti da dove abita un caro amico che ci dice di aspettarlo.

Affrontiamo l’attesa cercando un posto dove mangiare e grazie ad un meccanico che sta lavorando su una macchina fighissima notiamo che confina con un piccolo kissante, di quelli che piacciono a noi. Scopriamo così 樹理杏 , un posticcino accogliente, vissuto, vero. Pranziamo qui aspettando che Fukuda-san ci raggiunga.

Dani mostra a Fukuda-san il nostro viaggio verso il sud… ^_^

See you soon ^_^

Rientriamo lentamente, molto lentamente, quindi prossima tappa è Shibuya, quartiere strafigo dove stanare turisti che cercando di cogliere al massimo la particolarità del super incrocio, noi però abbiamo cattive intenzioni: vogliamo andare nel nostro piccolo paradiso terrestre del Do It Yourself (fai da te), una versione fashion e kawaii del Bricocenter per intenderci. Naturalmente non scattiamo nessuna foto, la concentrazione è al massimo, troppo cose carine, troppi amici a cui associare un piccolo presente.

Qui ci raggiunge Hiromi-san, un’altra cara amica della compagnia dei Kamui Samurai Spirit.
In questo periodo nel mega incrocio di Shibuya è possibile vedere Hiromi-san insieme a tutti gli altri samurai in questo video che celebra i 20 anni della compagnia.

Avevamo scritto di evitare dolci, ed ecco che Hiromi-san ci vuole portare in un posticcino carino che le hanno consigliato, situato sottoterra, come la maggior parte dei luoghi dove mangiare. Ci ritroviamo in un delizioso luogo dedicato ai peccati di gola. Fortuna le foto in bianco e nero.

Riassumendo Shibuya!

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

e la dieta?

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli BelliRaccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

Da ora in poi inizia la parte finale della giornata…

Ci dirigiamo insieme a Masumi e Hiromi dagli amici Samurai, che come da prassi hanno il loro allenamento quotidiano in uno centri collettivi di quartiere.

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

Testuro Schimaguchi c’è!

La prima parte dell’allenamento è dedicata ad una coreografia che vede come protagonista un giovanissimo samurari, nella seconda parte invece l’impegno è tutto sull’improvvisazione e la comunicazione: gli allenamenti si alternano tra fisici tecnici e d’interpretazione. É interessante vedere come toccarsi, il darsi il semplice gesto della mano per noi, diventi uno scoglio da superare per migliorare il loro l’interplay.

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

La lezione si conclude ascoltando le osservazioni sul proprio lavoro.

Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli Raccontare il Giappone - Bedarumica Carmeli Belli

La spada personale di Tetsuro con il suo nome e il logo, per i 20 anni della compagnia.

Conclusa la lezione parte la ricerca di un posto in cui cenare insieme, siamo un gruppo numeroso quindi ci dividiamo per individuare un locale che possa ospitarci; alla fine cediamo al tipico pub suddiviso in spazi per 8 persone. Non ci resta che stare stretti e alternarci per far almeno due parole con tutti.

 

Questa lunghissima giornata arriva alla sua conclusione. Abbiamo ritrovato molti amici ed è stato incredibile. Questo viaggio in Giappone inizia con il piede giusto.

ありがとうともだち。

You may also like